Efficienza energetica, un’esigenza globale – Intervista a Giuseppe Cavaliere

Oggi intervistiamo Giuseppe Cavaliere, che grazie a Torno Subito ha avuto la possibilità di frequentare il
Master di Secondo Livello in Ecosostenibilità ed Efficienza Energetica per l’architettura presso l’Università di
Camerino. Questa esperienza gli ha permesso di conoscere l’azienda ZEPHIR PassivHaus Italia per cui
attualmente lavora.

  • Come sei venuto a conoscenza del Master?
    Sono venuto a conoscenza del master grazie al Bic Omega, un ente accreditato per la formazione che collabora con le Università. Sono stato chiamato direttamente da loro e mi hanno informato del master erogato dall’Università di Camerino, mi hanno contattato per via del mio curriculum accademico, ed è grazie a loro che sono venuto a conoscenza della possibilità di poter fare domanda di ottenere un finanziamento grazie al programma Torno Subito.
  • Quali sono le materie in cui ti sei specializzato?
    Mi sono specializzato nell’efficienza energetica applicata all’edilizia, ciò comporta la specializzazione e l’approfondimento di molteplici aspetti ingegneristici: la fisica edile; la progettazione impiantistica; i materiali e gli involucri ad alta efficienza energetica; l’analisi del ciclo di vita (LCCA); la progettazione di impianti ad energia rinnovabile; la progettazione di dettagli costruttivi ed il calcolo dei relativi ponti termici e infine il calcolo del bilancio energetico degli edifici. Sono tutti aspetti che devono essere approfonditi per avere una buona preparazione nella progettazione di edifici ad energia (quasi) zero.
  • Consigli il master organizzato dall’Università di Camerino per specializzarti nel tuo ambito?
    Sì, consiglio caldamente di frequentare il master Ecosostenibilità ed Efficienza Energetica per l’architettura, è veramente un’esperienza formativa di alto livello per chi volesse raggiungere una preparazione adeguata e il know how necessario ad affrontare le sfide di oggi e del domani del comparto edile, come tra l’altro è richiesto dalle direttive europee in ambito di nuova costruzione e riqualificazione degli edifici esistenti.
  • Hai dati sul grado di efficienza energetica nel nostro paese, ci sono delle realtà di questo tipo nel Lazio?
    Sicuramente alcune Regioni piuttosto che altre in Italia sono maggiormente virtuose in ambito di efficienza energetica, purtroppo nella nostra Regione non vi sono abbastanza realtà private, ma a livello pubblico ha sede l’ENEA (Ente Nazionale per l’efficienza energetica). Sono comunque fiducioso perché qualcosa comincia a muoversi un po’ in tutta Italia, anche se ancora troppo a rilento.
  • È necessario agire immediatamente?
    Riqualificare gli edifici in termini di energia zero o quasi è il problema del nostro pianeta e della nostra società attualmente, riuscendo a diminuire le emissioni legate agli sprechi di energia del comparto edile riusciremo ad eliminare una buona fetta delle emissioni di biossido di carbonio in atmosfera e quindi limitare perlomeno l’inquinamento, diminuire gli sprechi, anche economici, e cercare di mitigare gli effetti ovvero i cambiamenti climatici.
  • Ci sono abbastanza persone qualificate per ottenere questo scopo?
    A mio avviso le figure specializzate nell’efficienza energetica non sono mai troppe, in quanto ci troviamo in un momento storico in cui dobbiamo agire in modo efficiente in tutti i settori coinvolti nel consumo energetico, e relative emissioni quindi, dal settore dei trasporti al settore edilizio, agendo in modo sostenibile con le risorse che abbiamo a disposizione.