Una borsa piena di sogni, realizzati. Intervista a Giulia Faccia

Oggi conosciamo Giulia Faccia, laureata in fashion design e partecipante all’edizione Torno Subito del 2017. L’esperienza di Torno Subito unita a una buona capacità di leadership e a un grande spirito collaborativo le hanno permesso di trovare lavoro presso un’importante azienda dell’accessorio.

Come descriveresti l’esperienza di Torno Subito?
Una grande opportunità che mi ha consentito di lavorare e studiare design dell’accessorio presso un ente qualificato quale il Politecnico di Milano. Questo conseguentemente mi ha permesso di conoscere Zanellato. Che dire, grazie a Torno Subito posso affermare di aver trovato un lavoro che mi rende felice e mi appaga professionalmente.

Quindi hai conosciuto Zanellato in questa occasione?
L’azienda si è presentata presso il Politecnico di Milano con un progetto basato su una nuova pelle con la quale voleva che creassimo qualcosa che evidenziasse la qualità di questo materiale. L’azienda ha scelto dei progetti e tra questi io e i miei colleghi siamo stati selezionati per andare a fare un colloquio conoscitivo, grazie al quale sono stata scelta per svolgere lo stage presso di loro. Da lì si sono aperte delle enormi opportunità, ho cominciato a collaborare insieme ad altre persone dell’azienda per realizzare una collezione molto importante collegata con la Scuola del Cinema di Milano e
tuttora mi hanno coinvolto come parte integrante del loro team creativo.


Immagini per gentile concessione Zanellato

Qual è la marcia in più che ti ha dato il master al Politecnico di Milano?
Venendo da un’università molto settoriale il master mi ha permesso invece di spaziare in vari campi e di capire che il mio percorso era quello dell’accessorio inteso come borse. Il percorso formativo offre l’opportunità di lavorare con diversi brand – fra cui Mandarina Duck, Vespa, U.S. Polo, Zanellato, MSGM, ecc. – con possibilità di svolgere workshop di durata settimanale che comprendono una parte teorica, un progetto e un esame finale. I più meritevoli hanno avuto l’opportunità di fare degli stage e di tenere colloqui con le aziende.

Giulia, cosa consigli ai ragazzi che parteciperanno a Torno Subito 2019?
Per i ragazzi che presenteranno la domanda di partecipazione a breve posso suggerire di sfruttate al meglio l’opportunità non solo da un punto di vista curriculare ma soprattutto come esperienza umana. Godete del
posto in cui andrete e cercate di apprendere il massimo. È un’opportunità che non ricapita, fate amicizia, siate voi stessi e soprattutto fate vedere quello che veramente valete!